Organizzare lo studio

Roland Dyens dialoguait avec les membres du forum en Novembre 2010.
Règles du forum
Image

Roland Dyens dialoguait avec les membres du forum en Novembre 2010. Les discussions auxquelles Roland a participé sont maintenant verrouillées, parce que Roland n'est pas là pour y participer.
Marco Cairone

Organizzare lo studio

Message par Marco Cairone » ven. 19 novembre 2010, 11:21

Gentile M.Dyens

Come organizzerebbe una routine quotidiana, diciamo di due ore, dovendo proporzionare il tempo tra studio della tecnica e pezzi musicali?

Grazie ancora per la disponibilità.

Marco Cairone

(How should one organize a daily study routine, of say two hours, dividing the time between the study of technique and musical pieces?)

gu7in

Daily practice pieces

Message par gu7in » sam. 20 novembre 2010, 07:01

Hi Maestro Dyens,

Do you have any favourite etudes/pieces (or could you suggest some) for daily practice, to maintain (or if possible enhance) our technique and exercise our fingers?

Roland Dyens

Re: Organizzare lo studio

Message par Roland Dyens » jeu. 25 novembre 2010, 00:07

Marco Cairone a écrit :Gentile M.Dyens

Ciao Marco,

Come organizzerebbe una routine quotidiana, diciamo di due ore, dovendo proporzionare il tempo tra studio della tecnica e pezzi musicali?

Non credo per niente che sia un bene di dividere le cose in questo modo, per niente. Tutto essendo in tutto in musica (altrove anche d'altronde, secondo me), ti consiglio sinceramente di studiare con l'esigenza richiesta pero tutto in uno, molto lentamente, con la ricerca di una certa perfezione globale (cio'è non "musicale" da un latto e "tecnica" dell' altro) per unico obbiettivo. Separare queste due elementi è - ed è sempre stata - la cosa più assurda al mondo nella mia opinione.

Grazie ancora per la disponibilità.
Ti prego Marco.


Roland Dyens


Marco Cairone

(How should one organize a daily study routine, of say two hours, dividing the time between the study of technique and musical pieces?)

English translation:

I do not believe at all that is good to divide things up like this, not at all. Everything is a part of everything else in music (and elsewhere too, in my opinion), and I sincerely advise you to study with all due diligence, but "all in one", very slowly, looking for a certain perfection overall (not "musical" on the one hand and "technical" on the other) towards a single goal. Separating these two elements is - and always has been - the most absurd thing in the world in my opinion.

Revenir à « Roland Dyens sur Delcamp.fr »